Non tutti sanno che è possibile sostenere l’esame di maturità anche se non si è iscritti regolarmente presso una scuola superiore

In realtà esiste la possibilità di prepararsi in modo individuale o appoggiandosi ad un centro studi privato e scegliere poi di presentare la domanda per sostenere l’esame presso una scuola statale o paritaria come candidato esterno. Ma come funziona?

Sul sito del Miur hai la possibilità di scaricare la domanda di presentazione come privatista, che dovrà essere compilata e consegnata personalmente o per mezzo raccomandata all’Ufficio Scolastico Regionale territorialmente competente entro il 30 novembre dell’anno in questione. 

L’USR, intorno ai primi di gennaio, ti comunicherà tramite mail a quale istituto scolastico statale o paritario sei stato assegnato. La scelta deve ricadere necessariamente verso scuole che abbiano sede, in ordine di priorità: nel tuo comune di residenza; nella tua provincia di residenza, in caso l’indirizzo di studio indicato nella domanda non sia presente nel comune di residenza; nella tua regione di residenza, in caso l’indirizzo di studio indicato nella domanda non sia presente nemmeno nella provincia di residenza.

Se desideri sostenere l’esame di maturità ma non sei in possesso della promozione del quinto anno (e quindi della relativa ammissione all’Esame di Stato), sarai tenuto a sostenere un esame preliminare che si svolge tra aprile e maggio di fronte ad una Commissione esaminatrice dell’Istituto assegnato. 

L’esame servirà ad accertare la tua preparazione sulle materie dell’anno o degli anni per i quali non sei in possesso della promozione. 

Per superare l’esame dovrai conseguire una votazione non inferiore a sei decimi in tutte le prove sostenute.